PLANTARI 3D Medicali Personalizzati

I pericoli delle infradito

 


In estate, al mare e in città, tutti le usano ignari di alcuni rischi che in realtà possono nascondere per la salute


Sei una di quelle che pensa “Non vedo l’ora di tornare a casa e mettermi le mie infradito”, immaginando di mettere al piede un accessorio comodo e innocuo?


Beh, forse è il caso di continuare al leggere questo articolo! L’infradito, simbolo dell’estate per tutti, provoca in realtà molti più dolori che gioie. Usare costantemente questo accessorio, infatti, può provocare danni al piede ed alla schiena, oltre a portare infezioni. Scopriamo di più!


Il primo a denunciare i problemi causati dalle infradito fu l’American Podiatric Medical Association. Secondo l’Associazione, le infradito (specie quelle di gomma) sono dannose alla salute. La mancanza di arco plantare (di fatto l’infradito è solo una misera suola di gomma con un filo che avvolge l’alluce), è un vero nemico per la schiena e favorisce la cattiva postura che porta, a lungo andare, ad infiammazioni e dolori.


A rincarare la dose, più di recente, ci ha pensato il consesso medico, dichiarando che le infradito fanno male alla condizione fisica per tutta una serie di motivazioni quali ad esempio, l’assenza dell’arco plantare e la mancanza di ammortizzatori strutturali per il piede, che concretizzerebbe un reiterato stress per la schiena perché questa, cercando di adattarsi ai maggiori contraccolpi ricevuti dall’assenza di qualsivoglia protezione che smorzi in qualche modo le sollecitazioni al corpo, assume posture d’emergenza, causando di fatto dolorosissime nevralgie.


A livello plantare indossare frequentemente infradito stimola la creazione di vesciche e calli che, se non curati prontamente, possono creare fastidiose irritazioni, oltre al fatto che esporle all’aria e a possibili pericoli aumenta il rischio che si infettino. Occhio anche all’igiene dei piedi, perché con le infradito il piede è più esposto a polvere e sporcizia. Coccoliamo i nostri piedi più che possiamo con lavaggi e creme idratanti.


Gli esperti, se ancora non fosse chiaro, sconsigliano l’utilizzo di questa sorta di famose pantofole da spiaggia che non offrono nessuna protezione al piede che è soggetto a traumi e incidenti. Per chi proprio non potesse farne a meno, sempre gli esperti consigliano modelli con suola rigida e più ampia del piede, giusto per garantire una protezione minima.


 

fonte: http://www.liquida.it/

 


MEDTECH S.r.l. utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento